La storia della moderna tecnologia di isolamento delle facciate

latymer_germany_history

Ora la facciata isolata è la norma, la casa non può essere consegnata senza di essa. Ma qualche tempo fa non era così.

La patria della facciata isolata è la Germania. Quando la crisi energetica ha colpito il mondo a metà del XX secolo, il problema delle bollette del riscaldamento con le spese troppo alte ha preoccupato molti. I tedeschi hanno inventato una soluzione: rivestire le case non solo coi pannelli di rivestimento, ma anche dotarle di uno strato isolante. Ben presto, la loro invenzione è stata apprezzata in tutto il mondo.

 

Quali sono le facciate isolate?

Due tecnologie che discutono tra di loro da molti anni sono la facciata ventilata e la facciata umida. Entrambe le opzioni sono state inventate in Germania.

La facciata ventilata è appesa al muro finito in modo che ci sia uno spazio tra il muro e l’isolamento. Serve per eliminare la condensa e fornisce un isolamento termico aggiuntivo – perché anche lo strato d’aria può riscaldare. Non c’è una spinta speciale lì, quindi l’aria non si raffredda, ma si riscalda.

Proprio questo metodo divenne rapidamente popolare nell’URSS, perché un tale isolamento poteva essere appeso su vecchie case senza preparare correttamente i muri. Le case sono “invecchiate” ed i loro muri non abbastanza piani? Bene, appendiamo sugli elementi di diversa lunghezza, tutto a posto. Andrà anche meglio: lo strato esterno sarà già piano. La casa è vecchia e sembra già brutta? E la avvolgeremo sopra con una nuova facciata, pittureremo o decoreremo coi pannelli e nascerà la bellezza.

Anche adesso nello spazio post-sovietico, le facciate ventilate sono realizzate abbastanza spesso. Sono abbastanza facili da installare e richiedono un po’ di tempo per lavorarci.

 

E com’è in Europa?

Ma in Europa, una realtà è completamente diversa. Le facciate ventilate là sono pochissime e si usano prevalentemente quelle umide. Ma perché?

Una facciata umida richiede una preparazione preliminare del muro, perché non prevede spazi vuoti. Vernice di fondo, colla, isolamento, strato di rinforzo, rete in fibra di vetro, intonaco: questa è la struttura della torta isolante secondo questa tecnologia. Gli strati devono essicarsi bene, per questo ci vuole tempo; il lavoro con una facciata del genere richiede più qualifiche rispetto a una facciata ventilata. Perché gli europei lo scelgono?

La risposta è semplice: una facciata umida è più economica. Il livello di isolamento termico ed acustico è lo stesso, ma il carico sulle strutture portanti ed il costo totale dell’isolamento sono inferiori.

Noi, lo stabilimento Latymer, difendiamo le facciate umide, il che è comprensibile: perché produciamo le reti in fibra di vetro di rinforzo. Ma la stiamo producendo proprio perché consideriamo questa tecnologia più promettente.

Che la facciata ventilata, che la facciata umida si screpolerà, non darà un normale isolamento o addirittura crollerà se si usano materiali di bassa qualità. Ma avendo scelto una facciata umida, voi pagherete meno per un buon prodotto certificato rispetto a una facciata ventilata. Qui notiamo che la rete per le facciate Latymer è la qualità europea a prezzi ucraini.

Acquistate Latymer e costruite a prezzo basso!