Cosa possono nascondere spesso i venditori delle reti per le facciate?

латимер_сетка_фасадная

L’edilizia è una cosa molto costosa. I costruttori lo sanno e lo sanno anche i venditori. E sfortunatamente, a volte ci sono persone non molto coscienziose tra i venditori, per le quali l’importante è vendere più merce che possa dare a loro alti profitti. Convincono le imprese di costruzioni edili ad acquistare da loro qualcosa di costoso ed a risparmiare su altri materiali. E non sempre questi suggerimenti possono essere seguiti.

 

Perché non si può risparmiare sulla rete per le facciate?

La resistenza dell’intera facciata dipende dalla qualità della rete. Se la rete non è abbastanza resistente, si dissolverà semplicemente nell’intonaco, la facciata si screpolerà o potrebbe persino crollare.

Succede che la rete in fibra di vetro è di così bassa qualità che si rompe letteralmente nelle mani dei lavoratori. Di che tipo di resistenza strutturale si può parlare in questo caso? Su tali facciate compaiono rapidamente crepe e rotture, l’intonaco si sbriciola, si gonfia e cade in pezzi. L’umidità penetra quindi nello strato termoisolante e dopo due o tre congelamenti lo distrugge completamente.

 

Quali parole del venditore dovrebbero farvi sospettosi?

  • “Prendete questa rete, è la più economica.” Per quale motivo è così economica? Soddisfa gli standard? Potete provarla?
  • “Ma qual è la differenza, la densità non importa, la rete è tutta la stessa alla fine.” Questo non è vero. La densità della rete per le facciate è l’indicatore più importante! La rete in fibra di vetro con una densità inferiore a 120 g/m2 non è adatta anche per le case a un piano. Noi, lo stabilimento Latymer garantiamo una densità minima di 140 g/m2;
  • “E allora, che importa se è il no-name? La rete non è peggiore di altre”. Non è necessario acquistare una rete per l’intonaco con un nome famoso nel mondo. Ma, se il produttore non è specificato affatto, la rete non può avere nessun certificato di qualità, si rilasciano solo alle aziende registrate. Cosa state comprando? Le cifre che sono inventate da un venditore o da un produttore sconosciuto? La rete in fibra di vetro Latymer ha tutti i certificati, sia ucraini che europei;
  • “Questo prodotto non si può certificare.” Questo non è vero, si certifica facilmente, possiamo mostrare i certificati;
  • “Il carico di rottura è di 15, esattamente secondo gli standard DSTU”. Ma qual è il carico di rottura? Per fili di ordito o di trama? Il fatto è che i fili di trama sono solitamente più resistenti. Spesso, il carico di rottura è indicato proprio in base a loro. Ma se è di 15 N/mm per la trama, quindi, potrebbe essere inferiore per l’ordito e questa è già una violazione dei requisiti dello standard. Latymer indica il carico di rottura sia sull’ordito che sulla trama, e il nostro indicatore minimo non è di 15, ma di 22 N/mm;
  • “È cinese, il cinese sempre non è costoso.” Quindi non è perché i cinesi sono altruisti, ma la rete è troppo economica perché non importa da dove provenga – di solito è una rete con un’alta percentuale di scarti. È assolutamente impossibile mettere una rete difettosa nella facciata, poi la riparazione sarà più costosa. E la rete cinese davvero di alta qualità esce ad un prezzo per niente basso.
  • Non inseguite un prezzo a buon mercato, acquistate Latymer! La differenza di prezzo è piccola, ma la differenza di qualità è enorme.